Ceramiche tradizionali        
Hida Takayama
(la città)
Hida Takayama
(il festival)
     

Pubblica i tuoi suggerimenti, le tue osservazioni sulle feste/matsuri che più ti piacciono del Giappone

Hida Takayama
Il Festival

L'origine del festival di Takayama sembra risalire ad oltre 400 anni fa. Le prime cerimonie vengono collocate tra la tarda metà del XVI secolo e gli inizi del XVII secolo.
Il festival è iniziato come una semplice preghiera di villaggio, arricchendosi sempre di più nel corso del tempo grazie al supporto di ricchi mercanti ed all'orgoglio degli abili artigiani del legno del luogo.
Takayama si trova all'interno di un'importante area del centro Giappone di produzione di legname (regione di HIDA). La crescita del settore di riferimento (produzione e distribuzione di legname) sembra aver guidato lo sviluppo stesso della città attraendo nuovi falegnami, artigiani del legno, ma anche mercanti di stoffe, fabbricanti di sakè (attirati dalla purezza dell'acqua e dalla qualità del riso locale) ed artigiani di altri settori. Sono stati quindi lo sviluppo del commercio, il supporto economico dei ricchi mercanti e l'abilità sviluppata dagli artigiani nella lavorazione del legno, che hanno permesso al festival di diventare sempre più magnificente. E ciò lo si nota in particolare nell'elaborata cura dei trazionali carri in legno (YATAI), i protagonisti principali del Festival.

Il Takayama festival viene indicato come uno dei tre più importanti festival del Giappone. E' suddiviso in due parti: il festival autunnale (HACHIMAN MATSURI) ed il festival estivo (SANNO MATSURI).

Il festival autunnale è comunemente chiamato HACHIMAN FESTIVAL, in quanto in onore della divinità HACHIMAN SAMA (protettrice della parte nord della vecchia città di Takayama). La divinità dimora sempre dentro il tempio shintoista SAKURAYAMA HACHIMANGU SHRINE, fatta eccezione per i due giorni in cui si tiene il festival autunnale (8 e 9 ottobre di ogni anno), durante i quali viene portato in processione lungo le vie della città (GOJINKO PROCESSION) con uno speciale tempio mobile (MIKOSHI)(1).
Il festival inizia con una cerimonia di preghiera e ringraziamento agli Dei (ringraziamento e buon auspicio per buoni e floridi raccolti).
Le principali attrazioni sono rappresentate dai carri ornamentali in legno (YATAI) e dalle tradizionali cerimonie. Tra queste, lo spettacolo di marionette (KARAKURI PERFORMANCE), tenuto di fronte al tempio su di uno (HOTEITAI) degli undici carri del festival autunnale.
Lo spettacolo consiste nell'esibizione di tre marionette: quella di un prete, sporta su di un'asse di legno in cima al carro, e quelle di due ragazzi (maschio e femmina) che iniziano la performance danzando dietro il sacerdote, compiendo poi diverse acrobazie su trapezi, ed arrivarvando al termine sulle spalle dello stesso prete. Alla fine, le piccole marionette, tra una pioggia scenografica di coriandoli, dispiegano un festone con un particolare messaggio. Qio riporto la traduzione in inglese trovata su un volantino turistico: "non fate mostra della vostra virtù e conoscenza, ma condividetela con le masse". L'esibizione è davvero spettacolare, considerando che le marionette vengono manovrate, con fili e bastoncini, da numerosi ed abili burattinai.
I carri che partecipano al festival autunnale sono 11, tutti esposti, durante i festeggiamenti, vicino al tempio.
Sono decorati con elaborate sculture, intagli in legno e sofisticate lavorazioni in metallo. Il ricco design simile allo stile artistico di Kyoto nell'era Momoyama è miscelato con elementi artistici del vicino periodo EDO, dando un aspetto e carattere unico ai capolavori degli artigiani della regione di Hida Takayama. Le sculture, gli intagli, i laccaggi, le decorazioni in metallo si trovano non solo nella parte esterna dei carri, ma anche in quella interna (nei pavimenti e dietro i pannelli), con un'incredibile cura per i dettagli.
Tutti gli 11 carri al crepuscolo dell'ultimo giorno del festival si riuniscono in una suggestiva processione notturna. Vengono addobbati con centinaia di lanterne e trascinati lungo le strade della città in un sottofondo di musica tradizionale, ed in un'atmosfera che rievoca il passato.

Il festival primaverile è chiamato SANNO FESTIVAL, in quanto in onore della divinità SANNO SAMA (protettrice della parte sud della vecchia città di Takayama). La divinità risiede sempre nel tempio shintoista HIE JINJIA SHRINE, tranne nei due giorni del festival primaverile (14 e 15 aprile di ogni anno) quando viene portato in processione tra le vie della città (GOJUNKO PROCESSION), nello speciale tempio mobile (MIKOSHI).
Attraverso i festeggiamenti gli abitanti di Takayama pregano gli Dei per avere buoni raccolti e pace durante l'anno.
Le principali attrazioni sono rappresentate dai carri ornamentali (YATAI) e da varie tradizionali cerimonie. Tra queste, come per il festival autunnale, lo spettacolo di marionette (KARAKURI PERFORMANCE), tenuto con tre carri dedicati (SAMBASO, SHAKKYOTAI E RYUJINTAI).
I carri che partecipano al festival primaverile sono 12, tutti esposti, nelle giornate di festa, vicino al Nakabashi Bridge.
Tutti e 12 i carri, al crepuscolo dell'ultimo giorno del festival, partecipano ad una suggestiva processione notturna lungo le strade della città (NIGHT FESTIVAL). Gli addobbi dei carri, così come le evocazioni al passato e le emozioni sono simili a quelle già descritte per il festival autunnale.


(1) MIKOSHI Il tempio mobile del tempio HACHIMAN, con la sua magnificente foggiatura e le sue sublimi decorazioni, viene considerato come uno dei più bei tesori del Giappone.
In un manifesto esposto nel museo Takayama Matsuri Yatai Kaikan (Festival Floats Exibition Hall), si riporta che l'originale tempio mobile pesa circa 2500 Kilogrammi e che per trasportarlo occorrono 80 persone della stessa altezza. Vista però la difficoltà di trovare un numero così elevato di volontari, tra l'altro della stessa misura, da parecchi anni, l'originale tempio è stato sostituito con una replica di più modeste dimensioni.
Il MIKOSHI contiene il santuario dei KAMI (le Divinità shintoiste).

fonte:
informazioni apprese
da opuscoli, guide e letture varie,
in occasione del soggiorno
a Takayama nel marzo 2014
Christian - daisuki.it


Mappa Hida Takayama
si tratta della scansione della parte centrale della mappa distribuita gratuitamente dagli uffici turistici di Takayama (www.hida.jp (sito ufficiale in italiano).



CLICCA QUI PER LA MAPPA DI TAKAYAMA IN PDF (dimensione 9,13 MB).
Siti, link dedicati:
- www.hida.jp (sito ufficiale in italiano)
Alcuni dei carri (YATAI) del festival di Takayama vengono esposti in un piccolo museo, il Takayama Matsuri Yatai Kaikan (Festival Floats Exibition Hall).
Il museo si trova accanto al tempio Sakurayama Hachimangu.

Ogni categoria DAISUKI è in continuo aggiornamento grazie ai vostri contributi.
Se volete integrare/aggiungere informazioni, correggere quanto pubblicato, allegare immagini più rappresentative o interessanti, potete utilizzare l'apposito form (pubblica i tuoi suggerimenti, le tue osservazioni), o scrivete un'email all'indirizzo info@daisuki.it.

Copyright © 2011-2012 Daisuki.it - termini d'uso.