Ceramiche tradizionali        

Pubblica i tuoi suggerimenti, le tue osservazioni sulle feste che più ti piacciono del Giappone

Tango no sekku
(KODOMO NO HI)
05 maggio
la festa dei bambini maschi

Il Tango no Sekku rappresentava nel periodo Edo (1616-1861 d.C.) uno dei cinque giorni (SEKKU)(1) marcanti i cambi di stagione.
Da ormai molto tempo Ŕ stato ufficialmente rinominato il GIORNO DEI BAMBINI MASCHI (KODOMO NO HI), diventando una festivitÓ nazionale.
Si celebra il 5 maggio di ogni anno.

In occasione di tale festivitÓ, i genitori compiono una serie di tradizionali ritualità come gesto di buon auspicio per il successo dei propri figli maschi. Tra i gesti simbolici più significativi:
- l'esposizione, all'interno delle case, di bambole/armature di samurai in miniatura (GOGATSU-NINGYOU)(2);
- la sistemazione, nei giardini o nei balconi, di lunghi pennoni ornamentali con dei filanti/aquiloni, in stoffa o carta, raffiguranti delle carpe (KOI-NOBORI)(3);
- l'esposizione, all'interno delle case, di decorazioni di fiori di Iris (SHOUBU)(4);
- la preparazione e consumazione di dolci tradizionali di riso avvolti in foglie di quercia (KASHIWA-MOCHI)(5);
- la preghiera per il successo dei propri figli.

Tradizionalmente il Tango no Sekku era un giorno dedicato a giochi da caccia e di raccolta di erbe medicinali (come le foglie di Iris).
I primi GOGATSU-NINGYOU e KOI-NOBORI apparirono nel periodo EDO (1616-1861 d.C.). Dal successivo periodo MEIJI (1894-1904) cominciarono a diventare popolari in tutta la nazione.

(1) SEKKU: 5 tradizionali giorni ufficiali marcanti i cambi di stagione. Oggi se ne ricordano solo 2: MOMO NO SEKKU (il giorno del fiore di pesco - oggi HINA MATSURI, la festa delle bambine, ricorrente il 3 marzo di ogni anno), e TANGO NO SEKKU (il giorno dell'inizio delle piogge, originariamente il quinto giorno della quinta fase lunare, - oggi la festa dei bambini maschi, ricorrente il 5 maggio di ogni anno).
Gli altri tre giorni SEKKU erano rappresentati dal 7 gennaio, 7 luglio e 9 settembre.

(2) GOGATSU-NINGYOU: bambola/tuta di armatura costruita con strisce di metallo e di cuoio cucite insieme con del filo. Trattasi, nella maggior parte dei casi, di vere e proprie armature in miniatura (lo si vede dalla finissima lavorazione e, conseguentemente, dal loro elevato prezzo).

(3) KOI NOBORI: filanti/aquiloni di carta/stoffa a forma di carpa, appesi lungo un pennone, svolazzanti al vento. Le carpe in Giappone sono considerante come un simbolo di perseveranza, sforzo coraggioso e resistenza. Nuotano infatti controcorrente, risalendo e saltando lungo cascatelle d'acqua, al fine di raggiungere le zone di deposizione delle uova (secondo una leggenda cinese sono addirittura capaci di arrampicarsi lungo grandi cascate trasformandosi poi in dragoni). I pennoni sono di solito decorati con tre o pi¨ carpe (le prime due i genitori, papà e mamma, le successive, pi¨ piccole, i figli maschi).
Curioso un modo di dire giapponese legato alle carpe: MANAITA NO KOI (la carpa sul tagliere), a significare una persona il cui destino Ŕ nelle mani di un altro!

(4) SHOUBU:
in passato il TANGO NO SEKKU veniva anche chiamato SHOUBU NO SEKKU (festa dell'Iris). L'Iris, oltre a rappresentare una pianta medicinale, simboleggia la forza e la perseveranza. Inoltre le foglie appuntite ricordano le armi dei guerrieri samurai. Decorazioni di Iris vengono esposte in casa per prevenire le malattie e per trasmettere ai figli maschi le caratteristiche simboliche di forza e tenacia.
L'utilizzo dell'Iris sarebbe anche legato all'omonimia della pronuncia/fonetica (shobu) con un altro termine giapponese che significa Spirito Militare.

(5) KASHIWA-MOCHI: dolci di riso avvolti in foglie di quercia. Quercia, simbolo di forza e perseveranza (le principali caratteristiche ricorrenti della festivitÓ).

Durante il vostro viaggio in Giappone avete fatto delle foto sui simboli della festa dei bambini maschi? Speditele all'indirizzo info@daisuki.it. Contribuiranno ad arricchire la presente pagina.
Grazie tante!



Siti, link dedicati:


Ogni categoria DAISUKI è in continuo aggiornamento grazie ai vostri contributi.
Se volete integrare/aggiungere informazioni, correggere quanto pubblicato, allegare immagini pi¨ rappresentative o interessanti, potete utilizzare l'apposito form (pubblica i tuoi suggerimenti, le tue osservazioni), o scrivete un'email all'indirizzo info@daisuki.it.

Copyright © 2011-2012 Daisuki.it - termini d'uso.